JAMES COBURN

31 agosto 1928.

Nasce a Laurel (Nebraska) l’attore James Coburn, uno dei volti più popolari del cinema western degli anni Sessanta e Settanta.
Proprio con un western, del resto, aveva iniziato la carriera cinematografica dopo alcuni anni in teatro: “L’albero della vendetta” (1959), di Budd Boetticher, a fianco di Randolph Scott e Lee van Cleef. L’anno seguente viene scelto da John Sturgess come uno dei protagonisti de
“I magnifici sette”, capolavoro cui faranno seguito, tra gli altri, “Sierra Charriba” (1965) di Sam Peckinpah, “Giù la testa” (1971) di Sergio Leone e “Pat Garrett e Billy the Kid” (1973), altro gioiello di Peckinpah,
E’ stato anche protagonista di film di guerra, come “L’inferno è per gli eroi” (1962), firmato da Don Siegel, e “La grande fuga” (1963), a fianco di Steve McQueen, oltre a una splendida commedia gialla, “Sciarada”, diretta nel 1963 da Stanley Donen e interpretata da Audrey Hepburn e Cary Grant.
Ormai a fine carriera, sarà premiato con un Oscar come miglior attore non protagonista per il film “Affliction”, diretto nel 1997 da Paul Schrader.
Si è spento il 18 novembre 2002, all’età di 74 anni, a causa di un arresto cardiaco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *